MERCOLEDI, Gennaio 26, 2022

Decide Andrea Sposato

Dopo il passo falso di domenica scorsa, da considerarsi un fisiologico incidente di percorso, il Sambiase prontamente si rialza davanti al pubblico amico e batte il Mazara del nuovo tecnico Cavataio in una gara cruciale per il cammino giallorosso.
Gara insidiosa, non bella, ma giocata con la concentrazione e la grinta necessaria dagli uomini di Alessandro Erra che contro i canarini schiera Andreoli tra i pali, Mascaro, per lo squalificato Curcio basso a sinistra, Itri ed il capitano Morelli centrali, Andriani basso a destra, sulla mediana Martello e De Pantis, a destra Mercuri, a sinistra Sposato, Lio dietro l'unica punta Mandarano.
Pronti via e al primo affondo Porto prova la conclusione verso Andreoli che fa buona guardia e blocca la sfera.
Il Sambiase si affaccia dalle parti di Polessi per la prima volta al 9’: Mercuri per Mandarano che si defila e serve Lio, la cui botta sfila non lontano dal palo e si spegne sul fondo.
Il match è lento, teso, anche se non cattivo, e le azioni pericolose latitano. Si gioca soprattutto a centrocampo dove De Pantis e Martello fanno un ottimo lavoro di rottura e contrasto, non permettendo praticamente mai agli avversari di impostare gioco.
Ma anche il Sambiase trova pochi spazi e prova allora ad affidarsi ai lanci lunghi all'indirizzo di un isolato Mandarano.
Il predominio fino al momento sterile dei giallorossi trova sbocco al 37’: Mascaro si accentra e cerca Sposato sulla destra, lo stesso sul filo del fuorigioco si invola verso l'estremo ospite, cerca qualche compagno in area, ma poi decide e fa tutto da solo e il suo calcio in diagonale beffa l’esperto Polessi.
Secondo centro stagionale per Sposato, alla sua seconda presenza da titolare.
Si chiude qui il primo tempo.
Decisamente più viva la ripresa con il Mazara che si spinge avanti alla ricerca del pari e Sambiase che nevitabilmente trova ipiù spazi per la sua manovra.
Al 5’ ci prova Mercuri servito da Lio, la botta al volo del numero 11 lametino finisce alta sulla traversa.
Dieci minuti dopo è Martello a provare la conclusione da fuori area chiamando Polessi alla deviazione in angolo.
Dopo la girandola di sostituzioni (Sicali per Sposato e Salandria per Mercuri, per i giallorossi, Erbini F. per Nuccio, Erbini M. per Silvestro e Magnasco per D'Amico per i gialloblu), la gara si accende.
Il Mazara si rivede avanti alla mezz’ora con una conclusione fuori misura di Okolie.
Intensi gli ultimi minuti di gara. Al 40’ pericolo in area giallorossa: Andreoli smanaccia come può un traversone dalla destra e per fortuna del Sambiase nessuno giocatore avversario è pronto ad intervenire.
Cross in area di Martello al 44’ sul secondo palo per Salandria, colpo di testa del neo entrato e palla sull’esterno della rete.
L’azione più clamorosa arriva proprio al 45’: mischia nell’area ospite provano la battuta a rete prima Mandarano, ma Polessi sfiora e devia il pallone sul palo, poi sulla ribattuta Lio manda fuori.
Non succede più nulla. Finisce 1-0 e il Sambiase vola a quota 35 punti in classifica.
Mercoledì nuovo turno infrasettimanale per la Serie D. Il Club delle Due Torri si recherà nella città della Reggia dove troverà la Casertana, terza forza del campionato.
"Il problema - ha dichiarato Alessandro Erra a fine gara - sarà della Casertana che ha
l’obbligo di vincere a tutti i costi. Noi andremo in Campania spensierati, forti dei nostri 35 punti e cercheremo - ha continuato il tecnico di Pellezzano - senza assilli di giocarcela fino alla fine perché non intendiamo fare brutte figure. Sappiamo di incontrare una corazzata, ma sappiamo che - ha concluso il mister giallorosso - questo Sambiase, anche se ha cambiato pelle e si è ringiovanito, venderà cara la pelle".

Sambiase Lamezia Calcio società calcistica di Lamezia Terme

A.S.D. Sambiase 1962 squadra di calcio di Lamezia Terme