MERCOLEDI, Luglio 26, 2017

La Storia

Indice
La Storia
La Rinascita
1978/1979
1984/1985
1991/1992
Tutte le pagine


Anno 1942 Oltre cinquant'anni ci separano da quegli avvenimenti che portarono a un mutamento delle coscienze dei cittadini di Sambiase grazie ad un gruppo di giovani (Gregorio Aloe, Domenico Zaffina, Ciccio Belvedere, Pasquale Samele, Ottavio Colleandro, Giovanni Zaffina, Alberto Caparello, Aurelio D'Ippolito, Antonio Mercuri ...) che spinti dalla stessa passione sparsero il seme che portò alla nascita dell'Associazione Sportiva Sambiase. La presidenza di questo sodalizio fu affidata a Luigi Fronda , il tenace avvocato di via V. Emanuele che su quell'alba tutta nuova di fine estate 1946, rovesciò la freschezza e il suo giovane entusiasmo. Ma la prestigiosa carica gli scivolò dalle mani e finì ancora prima dell'alba perché la sua speranza di lavoro trovò rifugio in una provincia del Nord (INAIL di Gallarate). Così il primo Presidente, accompagnato dal dolore, lascia ai fiori di maggio la sua terra , ma la breve pagina di sport da lui scritta non scolora ma si conserva intatta.

Era ormai il 1948, l'anno si distese verso la primavera inaugurando la stagione a lungo sognata. L'Associazione Sportiva Sambiase si iscrisse per la prima volta al campionato di 1^ Divisione nell'ambito delle gare regionali organizzate dalla Lega Sud della Federazione ma il suo cursus honorum viene troncato nella stagione 1951/1952.
Epilogo anticipato del torneo per il Sambiase che non riesce a scavalcare l'ostacolo di quell' infausto giorno di metà Marzo, quando, in testa alla classifica fino a quella sfortunata domenica a seguito dell'invasione di campo alla fine dell'incontro con l'Oppido Mamertina, cadde senza potersi rialzare sotto i tremendi colpi della Lega. Esclusa dal torneo con la squalifica a vita del campo sportivo e di molti giocatori, l'A.S. Sambiase interdetta a partecipare a competizioni sportive, si dissolve in quella grigia sera di fine inverno.
Il ricordo che emerge da dietro quella parete d'ombra è quello di un giorno pallido che sin dal mattino si annunciava carico di eventi sinistri. E tutto si lega a quell'infausta pomeriggio di marzo quando le redini non poterono più dominare la passione che traboccò. Al fischio finale che chiuse le ostilità tra il Sambiase e l'Oppido Mamertina, si compì la vendetta che cieca e sorda si abbatté sui malcapitati atleti del Mamerto. E quando i giocatori avversari scelsero la fuga era ormai troppo tardi: la furia rimbalzò da un capo all'altro del campo. Uno solo (Previti) sotto la tutela di qualche anima buona fu messo al riparo perché nella partita di andata si era distinto per nobiltà d'animo e saggezza.
L'assedio durò fino all'imbrunire finchè le Forze dell'Ordine si aprirono la strada verso la ferrovia. E, mentre nella notte il treno correva verso la salvezza, il sipario chiuse l'atto che portò al patibolo i destini del calcio sambiasino.

GLI ANNI DELL'ATTESA
Quel brutto anno 1952, carico di guai, scricchiolando barcollò e il gioco del calcio non trovando approdo dove ancorare le illusioni si congedò per qualche stagione. Così sogni ed entusiasmi distesi tra le braccia del tempo diedero i loro addii e per quanto si cercasse non si trovò via d'uscita.
Ma la passione per il gioco si cela ancora in molti cuori ed il tempo, lungi dal cancellarne il ricordo, ne accentua l'entusiasmo: quello che rapisce i giovani e unisce i cuori sparpagliati. Per lunghi anni si aspettò quell'arrivo. Gruppi di emissari ( Pietro Cappelli, Antonio e Raffaele Cavalieri, Pasqualino Cristaudo, Pino De Rosa, Gino Caroleo), ruppero la sorte dando segno della loro presenza. Essi, per primi, prepararono i canestri di frutti freschi: quelle squadre giovanili (Giovanile Sambiase, Charitas, Omar Sivori, Intrepido, S. Pancrazio, Saturno) che imprimeranno un'orma decisiva nella storia del calcio locale. Fu il ritrovamento di una strada che ci fu familiare, frequentata dai più straordinari cuori e profumata d'ingualcibile freschezza. E, a distanza di tanti anni, mi piace tendere il ricordo fino alla svolta di quella via dove passò l'ebbrezza profonda, figlia del godimento delle nostre giovanili esistenze.



Sambiase Lamezia Calcio società calcistica di Lamezia Terme

A.S.D. Sambiase 1962 squadra di calcio di Lamezia Terme